Poetry

poetry

E’ un vincitore del premio come miglior sceneggiatura al festival di Cannes 2010. L’interpretazione della protagonista, Yoon Jeong-hee (윤정희) è mignifica.

Trama

Mija, una badante part-time affetta da alzheimer di 65 anni vive con il nipote, il figlio di sua unica figlia. La sua figlia ha sposato con un nuovo marito e lascia il suo figlio di 16 anni a sua mamma e vive in un’altra città.

Quando nel paese si scopre una ragazza del liceo si suicida nel fiume, qualcosa nella quotidianità di Mija si cambia e man mano si scopre che questo evento macabro era collegata anche a lei.

La sensibilità e l’amore per la vita e la poesia danno la battaglia silenziosa per affrontare la verità. Lee Chang-dong, il regista anche del “Secret Sunchine”, si sofferma ancora sulla provincia coreana per indagare sui semi del male – provincia e male, cadaveri sul fiume – piantati da una società indolente nel suo vuoto di ambizioni e asservita al denaro come unico scopo della propria esistenza.

Dove trovare:

https://www.amazon.it/Poetry-Yoon-Hee-Jeong/dp/B0055STN1O/

 

Ti potrebbe interessare anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.